MARTEDÌ 04 AGOSTO 2020
Il fatto

Raid al cimitero di Castellammare, profanata la tomba di famiglia. La denuncia dei parenti: "Nessuno sa, nessuno vede"

Depredato l'ossario, tante le testimonianze di casi simili: "Servono più controlli"

di Redazione
Raid al cimitero di Castellammare, profanata la tomba di famiglia. La denuncia dei parenti:

Una scoperta macabra. Tomba profanata nel Cimitero nuovo. Divelto l'ossario per prelevare oggetti che appartenevano ai defunti a Castellammare. Un raid avvenuto in piena notte nei giorni scorsi, diventato pubblico per un post su Fb dei familiari. Forzato lo sportello, depradato l'interno. Resta l'amarezza per la violazione di un dolore che si rinnova. "E’ successo qualche giorno fa, non era mia intenzione rendere pubblica questa vergogna, ma questo è quello che succede nel cimitero di Castellammare" scrive un parente che decide di rendere pubblica la denuncia su Fb. 
"Questo è l’ossario di famiglia che si trova sotto la chiesa nel cimitero nuovo depredato, profanato e sfondato, naturalmente nessuno sa, nessuno vede, nessuno controlla". E' lo sfogo della famiglia che si accompagna a moltissime testimonianze che raccontano di altrettanti raid dello stesso tipo. Tanti gli stabiesi che chiedono maggiori controlli e attenzione per quanto accade nel cimitero di Castellammare. 

04-09-2018 11:29:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA