SABATO 27 FEBBRAIO 2021




Il fatto

Raid notturno contro sei ragazzi stranieri, il diciassettenne ferito: "Tornerò a Castellammare, non ho paura"

Accerchiati, ieri notte, di ritorno in albergo. Un giovane è stato ferito nel tentativo di bloccare i teppisti

di Redazione
Raid notturno contro sei ragazzi stranieri, il diciassettenne ferito:

“Tornerò qui appena possibile. Non ho paura”. Dopo la notte di violenza e i cinque punti alla schiena rimediati per aiutare le amiche in difficoltà, il giovane straniero vittima di un raid notturno reagisce con generosità e non perde il sorriso. Arrivati a Castellammare per un incontro tra giovani di nazioni differenti, sei, tra i 45 giovani in trasferta, sono finiti vittima di una banda di teppisti. Una notte di terrore per i sei giovanissimi turisti provenienti da tutta Europa, ospiti in città per un’iniziativa del Forum dei giovani stabiesi. Il gruppo di cinque ragazze ieri notte stava rientrando in albergo dopo avere visto un film al Palazzetto del mare, ma si è visto catapultare in un film dell’orrore. Accerchiate e minacciate da un branco di dieci teppisti in scooter, sono state seguite al loro albergo. Arrivate a via Regina Margherita uno della banda ha scippato la borsa con una macchina fotografica ad una delle ragazze. Lì vicino c’era un ragazzo rumeno che fa parte del gruppo che ha visto l’intera scena. Nel tentativo di inseguirli è caduto e si è ferito alla schiena. Portato al Pronto Soccorso del San Leonardo è stato medicato con cinque punti. “Sono dei bastardi” ha detto il sindaco Toni Pannullo, che questa mattina è andato al Palazzetto del mare in segno di solidarietà nei confronti dei ragazzi vittime dei teppisti. Al lavoro gli agenti del commissariato di Polizia di Castellammare che stanno analizzando le immagini del sistema di videosorveglianza per individuare i dieci colpevoli del raid. Intanto i giovani del Forum si stanno mobilitando per cercare di regalare un nuovo soggiorno a Castellammare alle sei vittime dell’aggressione di questa notte. “Poteva accadere ovunque” racconta il giovane intervenuto in difesa della amiche. E il diciassettenne che ha visto il lungomare e gli altri posti della città promette: “Tornerò a trovarvi”. 

21-04-2017 13:02:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA