DOMENICA 01 AGOSTO 2021




La Ricetta del Venerdì

Ravioli alla ricotta di bufala e tartufo nero

Un ultimo piatto invernale e poi prepariamoci alla primavera

di Andrea Di Martino
Ravioli alla ricotta di bufala e tartufo nero

Questo venerdì i #cucinieripercasa vogliono salutare l'inverno con un piatto semplice ma di gran sapore. Un raviolo ripieno di ricotta di Bufala e mozzarella, al burro e parmigiano con Tartufo nero. Non ci sono grandi segreti in questa ricetta. La difficoltà sta nel preparare il raviolo ma con un pò di esperienza e di manualità non è cosa difficile. Certo si possono trovare anche in commercio dei buoni ravioli di ricotta di bufala, ma il consiglio è sempre quello di provarci, sono certamente più buoni e alla fine ci si può anche divertire. La pasta si può preparare il giorno prima e a questo punto la realizzazione è proprio un giochino di pochi minuti. Se si decide di fare la pasta prima si consiglia di conservarla spolverata di semola in un luogo asciutto, senza coprirla. Altra cosa da preparare con anticipo è il burro al tartufo. Se invece avete solo qualche minuto di tempo tritate un po di tartufo e lo lasciate sciogliere nel burro, sarà meno intenso ma svolge lo stesso il suo ruolo. Anche per il burro al tartufo c'è qualche prototto in commercio, però in questo caso si tratta proprio di una operazione veloce e la qualità sarà di certo migliore. Veniamo ora alla ricetta dei 

Ravioli alla ricotta di bufala e tartufo nero.

Ingredienti per quarto porzioni

Per la Pasta

400 gr di farina 00 di buona qualità

100 gr di semola di grano duro

6 uova di gallina fresche

Per la farcia 

400 gr. di ricotta di bufala sgocciolata

150 gr. di mozzarella di bufala sgocciolata

1 limone non trattato

maggiorana

sale e pepe qb

Per il burro al tartufo 

200 gr. di buon burro 

3 gr di tatufo nero

Per il condimento della pasta

8 gr di tartufo nero di Bagnoli irpino

200 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi vacche rosse.

1. Come prima operazione fondere leggermente il burro in un tegame a bagno maria quando diventa pomata, tritare 3 o 4 gr. di tartufo e mescolarlo al burro. Quando è ancora morbido chiuderlo a caramella utilizzando un foglio di carta forno e riporlo in frigo. Questo prodotto ha un tempo di conservazione lungo pari a quello del burro utilizzato.

2. Preparare la farcia lavorando la ricotta asciutta con la mozzarella tritata, un pizzico di sale una leggera macinata di pepe, la scorza grattuggiata di limone e le foglie di maggiorana tritate finemente. Riporre in una sac a poche e mettere in frigo.

3. Preparare la pasta mescolando le due farine, mettere a fontan sul tavolo e al centro mettere un pizzico di sale 5 uova intere ed un rosso. Impastare velocemente mescolando la farina dai lati al centro e una volta ben amalgamato il tutto, fare un panetto rivestirlo di pellicola da cucina e riporlo in frigo a riposare per almeno un' ora.

4. Preparare i ravioli stendendo la pasta molto finemente o con il mattarello o con la macchina tirapasta. Se si usa la macchina, arrivare progressivamente all'ultimo misura dei rulli. Adagiare un striscia di pasta sul tavolo, riporre al centro una noce di farcia con la sac a poche e ripetere questo lavoro per tutta la striscia, distanziando. Pennellare i bordi della pasta con dell'albume e coprire il tutto con un'altra striscia di pasta. Con l'aiuto di un taglia pasta ricavare ravioli tondi di grandezza media. Chiudere bene i ravioli facendo fuoriuscire l'aria.

5. Prepariamo ora il piatto. In abbondante acqua salata bollente far cuocere i ravioli, contemporaneamente far fondere in una padella antiaderente il burro al tartufo a cui aggiungerete un cucchiaio di acqua della pasta. Una volta cotti ripassare i ravioli rapidamente in padella e spegnere il fuoco. Spolverare con il Parmigiano Reggiano ed impiattare. Completare il piatto con una grattata di tartufo e un ciuffetto di maggiorana e buon appetito.  

 

 

11-03-2016 15:29:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA