SABATO 25 SETTEMBRE 2021




L'opinione

Regionali, il candidato Francesco Somma: 'No all'aumento dei biglietti degli autobus'

Dopo l'incontro con i lavoratori Eav: 'Ascoltate le perplessità dei dipendenti'

di Redazione
Regionali, il candidato Francesco Somma: 'No all'aumento dei biglietti degli autobus'

“No all'aumento del costo dei biglietti. Si ad un trasporto su gomma che tenga conto dell’utenza". ‘’Azienda e istituzioni ascoltino i lavoratori del trasporto pubblico locale su gomma’’ è quanto chiede il candidato al consiglio regionale per Più Campania in Europa, Francesco Somma. Ho incontrato – prosegue Somma- alcuni lavoratori dell’Eav del comparto su gomma che mi hanno espresso tutte le preoccupazioni e le perplessità per i nuovi itinerari dei bus che interesseranno dalla prossima settimana l’area stabiese. La soppressione di alcune linee, i tagli alle corse, l’aumento dei costi del trasporto, il doppio biglietto per alcuni itinerari, le corse spezzettate, mi preoccupano e non poco. Così come è emerso dal confronto con i lavoratori- prosegue Somma- il servizio sul territorio Stabiese ha , sempre avuto ,come caratteristica fondamentale la storicità, sono, infatti, oltre 30 anni che i percorsi son mutati in maniera funzionale al cambiamento della città ed al mutare dei suoi orari, senza però mai esser stravolti. Nel corso degli anni, così come hanno sottolineato i lavoratori, le passate amministrazioni hanno provato ad apporre dei cambiamenti al servizio di trasporti per poi accorgersi che migliorie rispetto ai percorsi attuali non è possibile apportarne. Chi percorre il territorio, in un lungo e in largo, trasportando giovani studenti , anziani e madri di famiglia sa bene il perché la soluzione adottata dal Comune di Castellammare non può funzionare. Piu’ che di tagli penso che l’area stabiese abbia bisogno di un incremento del servizio tenendo conto delle peculiarità del territorio. Castellammare ha già subito la riduzione del maggior numero di Km, lasciando scoperti interi rioni come Quisisana, Privati, Via Calcarella e Via Fondo D’Orto, per non parlare delle domeniche e dei festivi in cui praticamente son collegati solo la zona alta ed il rione CMI’’. Quartieri che ora con l’attuazione del nuovo progetto di trasporto pubblico risulteranno i più penalizzati. ‘’ E’ chiaro –prosegue Somma –che l’attuale servizio svolto dall’EAV , seppur ridotto al lumicino copre al meglio tutte le zone della città. Lodevole è lo sforzo relativo al l’aumento dei turni e dei KM ma con un vero lavoro di squadra si può seriamente migliorare il servizio dando ascolto a chi davvero del servizio ne fruisce. Piu’ Campania in Europa chiederà in tutte le sedi la revisione di questo strumento adottato. E’ nostro interesse l’attenzione alla salvaguardia del servizio pubblico e collettivo. Sono convinto che senza una visione complessiva e d’insieme non si va da nessuna parte. E’ in questo quadro – conclude Francesco Somma – che va ad innestarsi anche l’attenzione verso il trasporto su ferro. Penso alla chiusura spesso per mancanza di personale della fermata della Circumvesuviana a Moregine. Stazione che, dopo lo smantellamento della fermata di Ponte Persica, anche grazie ai collegamenti con le navette, sopperiva a delle carenze effettive per i residenti. Stazione ricordo che ha una sua intrinseca importanza dato che serve tutto il rione mercato dei fiori, e che nella sua mission inziale avrebbe dovuto fare da collegamento con Pompei e il Vesuvio".

27-08-2020 15:52:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA