LUNEDÌ 29 NOVEMBRE 2021




L'inchiesta

Rimborsi d'oro per prestazioni sanitarie mai effettuate

La storia dell'indagine partita nel 2010

di Redazione
Rimborsi d'oro per prestazioni sanitarie mai effettuate

Dalle indagini, secondo quanto si legge negli atti inviati alla Giunta dalla procura di Napoli, sarebbe emerso che Antonio Milo, ora senatore di Cor (all'epoca dei fatti deputato), insieme all'ex parlamentare Marco Pugliese, si sarebbero fatti rilasciare, da alcuni responsabili del centro fisioterapico "fantasma", delle fatture per prestazioni fisioterapiche intestate a loro nome e a quello di alcuni loro familiari. Prestazioni però, che anche grazie alle intercettazioni disposte, sarebbero risultate mai effettuate e "ciò evidentemente per ottenere l'indebito rimborso del relativo importo da parte del servizio sanitario integrativo della Camera dei deputati" nonché "di consentire al centro di riabilitazione una fittizia operatività". In tutto, sempre secondo quanto sostengono i magistrati, ad Antonio Milo "sarebbero stati illegittimamente rimborsati 9.160 euro, mentre Marco Pugliese ha ottenuto illegittimamente rimborsi per 3,960 euro".
La decisione della Giunta presieduta da Dario Stefano (Misto) di dire sì all'uso delle intercettazioni per Antonio Milo dovrà ora passare al vaglio dell'Aula di palazzo Madama.

16-03-2016 17:57:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA