LUNEDÌ 09 DICEMBRE 2019
Il fatto

San Giorgio, raid incendiario contro lo scooter del sindaco

Coinvolte anche altre auto nel rogo, Zinno: "Non arretreremo"

di redazione
San Giorgio, raid incendiario contro lo scooter del sindaco
In fiamme auto e scooter. Notte di paura a San Giorgio per un incendio che per gli inquirenti sarebbe un raid intimidatorio. Completamente distrutto dalle fiamme lo scooter del sindaco Giorgio Zinno. Era l'1.30 quando i clienti di un pub di zona si sono accorti di un incendio all'interno di un parco privato in via San Giorgio Vecchio. Il rogo, viste le numerose auto dei residenti parcheggiate una accanto all'altra, è apparso da subito potenzialmente devastante. Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha impedito che alle fiamme facesse seguito anche l'esplosione di qualche vettura. Il fuoco aveva inizialmente avvolto lo scooter del sindaco, poi le fiamme si sono estese ad un'auto e un altro motorino parcheggiati a fianco. Danneggiate, seppur in maniera assai più lieve, anche una berlina posteggiata di fianco e la parte posteriore di un terzo scooter. Per i vigili del fuoco chiara la matrice dolosa dell'incendio. Il primo cittadino ha postato la foto sul suo profilo facebook accompagnandola con un commento “Ei fu…. quello centrale è (era) il mio motorino….non abbiamo ancora risposte certe sulla dinamica e i “motivi”, ma una cosa è certa e sia chiara a chiunque: Mai un passo indietro, su nulla!!!”. Zinno ha denunciato il raid e sull’episodio stanno indagando le forze dell’ordine che sperano di avere elementi utili alle indagini attraverso la visione delle telecamere pubbliche e private nella zona.
12-10-2019 10:19:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO