VENERDÌ 19 AGOSTO 2022




L'iniziativa

Scavi di Pompei, Mastroberardino sponsor del restauro del Triclinio Estivo

Spiega l'imprenditore: "Continuo l'attività di mecenate che fu di mio padre"

di Redazione
Scavi di Pompei, Mastroberardino sponsor del restauro del Triclinio Estivo

Un ruolo di mecenate che ci si trapassa da padre in figlio. Mastroberardino parteciperà finanziariamente al restauro del Triclinio Estivo seguendo quella che per la sua famiglia di imprenditori è una tradizione.
Da vent'anni l'archeologia si è intrecciata con gli studi della viticoltura e il Triclinio Estivo è circondato da un vigneto piccolissimo, uno dei 15 appezzamenti all'interno degli Scavi di Pompei dove Mastroberardino sperimenta la coltivazione dell'uva mediante le antiche tecniche dei pompeiani.
La viticoltura viene effettuata su appezzamenti di diversa estensione, che rendono circa 30 quintali d'uva Piedirosso e Sciascinoso.
"Di recente, abbiamo introdotto anche l'aglianico - spiega il professore Piero Mastroberardino - ma solo dopo avere fallito qualche annata, fino a capire che questa varietà di uve alle falde del Vesuvio, rispetto all'Irpinia, per la consistenza del terreno e per il clima più caldo, 'esplode' prima e quindi abbiamo adottato questa coltivazione ad alberelli, per rendere più lenta la maturazione". "L'attività di mecenatismo di Mastroberardino all'interno degli Scavi di Pompei fu già di mio padre che finanziò il restauro della cella vinaria al Foro Boario - aggiunge il docente - La mia famiglia opera su questo territorio sin dal periodo borbonico e l'impegno di effettuare approfondimenti culturali e sulle tecniche di viticoltura deriva dalla passione per le nostre radici. Siamo molto orgogliosi di questa collaborazione e la sperimentazione sarà sempre più intensa in futuro, sulla viticoltura sui suoli vulcanici; sulle varietà antiche ricondotte in ambito antico e sul gemellaggio tra varietà antiche e forme di allevamento antiche". 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

25-10-2017 16:43:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA