LUNEDÌ 20 SETTEMBRE 2021




Il caso

Scavi di Pompei, ritrovati in strada reperti di epoca romana: aperta un'inchiesta

Pezzi di due antiche colonne scoperti su un marciapiede da passanti

di Redazione
Scavi di Pompei, ritrovati in strada reperti di epoca romana: aperta un'inchiesta

Due pezzi di storia, due reperti abbandonati in strada a pochi passi dal cancello d'ingresso degli Scavi di Pompei. Questa mattina, durante il controllo del territorio, i poliziotti di una volante del Commissariato di Polizia sono stati chiamati da un gruppo di cittadini che chiedevano il loro intervento. Persone che avevano notato dei reperti archeologici sul marciapiede nei pressi di uno dei cancelli degli scavi di Pompei in Via Plinio. I poliziotti hanno così scoperto i due frammenti di colonne in marmo di colore bianco, di circa 25 cm di altezza e 15 cm di diametro. Gli agenti, recuperati i reperti, li hanno consegnati al funzionario archeologo del parco per farli esaminare. Secondo l'esperto i due pezzi di colonne risalgono all’epoca romana e molto probabilmente appartengono proprio ad una villa degli scavi di Pompei. Aperta un'inchiesta per capire chi li abbia abbandonati in strada e da quanto tempo siano stati rubati dall'interno del parco archeologico, eludendo il sistema di sorveglianza. Sono in corso indagini, da parte della Polizia di Stato  per accertare la dinamica dei fatti e chiarire quello che appare ancora come un mistero.

04-07-2018 17:49:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA