DOMENICA 17 NOVEMBRE 2019
Il fatto

Scempio su Faito, alberi abbattuti: incastrato proprietario di una villa di Castellammare

Denunciato quarantenne stabiese, accusato di furto e ricettazione

di redazione
Scempio su Faito, alberi abbattuti: incastrato proprietario di una villa di Castellammare
Voleva vedere il mare dalla sua villa. Ha confessato il quarantenne di Castellammare che ha fatto abbattere una trentina di alberi a Faito. Incastrato dalle immagini della videosorveglianza, è stato denunciato. Al proprietario di una villetta sulla vetta della montagna sono stati contestati vari reati dalla ricettazione al furto, in quanto della legna sono rimaste solo tracce. Il maggiore quantitativo di legna rubata, infatti, è sparito. Continua l'inchiesta nel tentativo di recuperare quanto è stato depredato. Il raid è stato compiuto tra il 27 e il 28, i primi ad accorgersene sono stati i proprietari delle case vicine alla stazione della Funivia, poi sono scattate le denunce delle associazioni ambientaliste e il sequestro della zona da parte dei carabinieri. A tracciare una mappa del danno è stato il presidente dell'Ente Parco dei Monti Lattari Tristano dello Joio: "Quattro Pini, 1 abete e 20 ontani napoletano". Alcuni di specie protetta e altri no. Sempre su Fb il presidente ringrazia tutti per la collaborazione: "Le indagini sono in corso e i responsabili saranno consegnati alla giustizia. Determinante e fondamentale è stato anche il contributo delle associazioni ambientaliste nazionali del Wwf, ProNatura , Vas e delle associazioni locali tutte che operano per il bene del Faito, una sinergia che funziona e che rappresenta un tassello essenziale della rinascita del territorio. Il rilancio del Faito passa anche attraverso la consapevolezza che ogni reato non resterà impunito. Ed è nostro compito tutelare il patrimonio ambientale del nostro territorio, che ha vissuto un 2018 da record grazie alla riattivazione a tempo pieno della funivia e ai numeri fatti registrare in estate e durante le festività natalizie".

05-01-2019 12:43:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO