DOMENICA 05 LUGLIO 2020
Il fatto

Sentinelle della sicurezza in spiaggia a Minori, assoldati disoccupati

Dovranno accogliere e controllare i bagnanti

di Redazione
Sentinelle della sicurezza in spiaggia a Minori, assoldati disoccupati

A Minori sentinelle in spiaggia. Disoccupati, pagati 600 euro con borse lavoro, dovranno controllare e accogliere i bagnanti. "Abbiamo istituito a Minori i Covid Manager che coordineranno le sentinelle della sicurezza delle spiagge collaborando con le forze dell'ordine".
Lo ha annunciato il sindaco di Minori, parlando del progetto 'Andiamo oltre insieme, vivi la spiaggia in sicurezza' in Costiera amalfitana.
"Le sentinelle saranno cittadini di Minori che hanno avuto difficoltà lavorative per il Covid. Ben 24 di loro potranno beneficiare di una borsa lavoro di 600 euro e saranno impegnati in attività di accoglienza, di sicurezza, di mantenimento del distanziamento sociale sulle spiagge".
Il progetto, dunque, ha l'obiettivo di garantire la fruibilità della spiaggia in piena sicurezza e offrire un'opportunità di lavoro a chi ha avuto difficoltà lavorative a causa dell'emergenza Covid 19. Il bando, a cui hanno lavorato anche l'assessore alle Politiche Sociali, Maria Citro e l'assessore all'Ambiente, Sergio Bonito, è stato già pubblicato sul sito del Comune di Minori. "L'iniziativa - sottolinea il sindaco - vuole essere una misura sociale che non abbia come obiettivo il mero assistenzialismo ma promuova la cultura del lavoro e la promozione e tutela del territorio. Le borse lavoro sono una risposta dell'Amministrazione Comunale alle molte famiglie in difficoltà a causa del Covid 19, e rappresentano altresì un sostegno psicosociale per arginare la frustrazione dell'inattività e il senso di inadeguatezza derivante dal richiedere prestazioni assistenziali. L'obiettivo della misura è duplice: garantire misure di sostegno al reddito e un ritorno di utilità sociale per tutta la comunità. In tale logica le borse lavoro seppur rappresentano per il beneficiario un'esperienza transitoria restituiranno alla nostra Minori una testimonianza di impegno e resilienza".
Nel frattempo anche Conca dei Marini si prepara ad accogliere i turisti. Il controllo sulle spiagge, come spiegato dal sindaco Gaetano Frate, sarà affidato a giovani disoccupati.
"I ristoranti sono aperti con il rispetto delle regole di sicurezza. A breve a Conca dei Marini aprirà la spiaggia con prenotazioni mediante app. Il controllo sarà affidato a giovani disoccupati - ha affermato Gaetano Frate, sindaco di Conca dei Marini - sotto la stretta vigilanza del Comando dei Vigili Urbani. Saranno previsti due turnazioni dalle 7 alle 12 e 30 e dalle 12 e 35 fino alle 18 con regolare sanificazione di tutto il necessario". A Cetara, infine, le spiagge libere saranno governate dal Comune. "Si parte con la balneazione anche a Cetara - ha affermato Fortunato Della Monica, sindaco di Cetara - dove le spiagge libere saranno sotto il controllo del Comune, sistemati gli installi per il distanziamento sociale. Ora partiamo con la balneazione".

31-05-2020 18:12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA