MERCOLEDÌ 10 AGOSTO 2022




Calciomercato

Serie A: inizia il valzer delle panchine

Sono solo in tre ad essere sicuri di restare

di Redazione
Serie A: inizia il valzer delle panchine

Mandato nell'archivio degli annali il campionato 2018 - 2019 è subito partito il calciomercato che per la verità non ha mai smesso di essere attivo anche durante la stagione agonistica, ma si sa il calcio moderno è fatto così.
Comincia con il valzer delle panchine della serie A la finestra de il Corrierino sul calciomercato, che mai come quest'anno si presenta come un vero e proprio risiko, ma procediamo con ordine.
Sono solo tre i "mister" certi di sedere sulla stessa panchina anche nel prossimo campionato, e sono nell'ordine: Maran del Cagliari, Ancelotti del Napoli e Mazzarri del Torino, seguiti a ruota da Liverani del Lecce e D'Aversa del Parma cui manca solo l'ufficialità della notizia.
Bologna e Sassuolo hanno offerto la riconferma a Mihajlovic e De Zerbi che si sono riservati la classica pausa di riflessione prima di accettare di accomodarsi ancora sulle rispettive panchine, così come per Simone Inzaghi che avendo ancora un anno di contratto alla fine dovrebbe restare sulla panchina della Lazio, almeno così ha fatto intendere Lotito, che però vuole prima capire l'andamento del mercato e poi prolungare eventualmente di un altro anno il contratto al suo allenatore che pure era finito almeno per gli addetti ai lavori sul taccuino del Juventus, prima però che i bianconeri dopo aver dato il benservito a Max Allegri non virassero verso Sarri Klopp e Pochettino, con il tecnico toscano in pool postion.
Gasperini e l'Atalanta dopo la calvalcata che ha condotto la Dea in Champions potrebbero continuare insieme ma il tecnico chiede al suo presidente di non smembrare la squadra e di rinforzarla in vista degli impegni della prossima stagione, dietro l'angolo per Gasperini c'è la Roma che ha intenzione di puntare su di lui per il dopo Ranieri (succeduto in corsa a Di Francesco).
Tutto fatto all'Inter per Conte cui manca solo l'ufficialità per prendere il posto di Spalletti sulla panchina della benamata, in alto mare invece la situazione panchina in casa Milan dopo le dimissioni di Gattuso. In casa dei diavoli rossoneri è in atto una vera rivoluzione societaria e per la panchina la corsa sembra ristretta a Giampaolo e Di Francesco sempre che il nuovo staff tecnico dirigenziale non punti su un allenatore straniero, in tal caso il favorito potrebbe essere Jardim in uscita dal Monaco.
Ai titoli di coda la storia tra Prandelli e il Genoa, mentre sono in stand by le posizioni di Corini a Brescia nonostante sia riuscito a portare le rondinelle in serie A, ma qui conta molto la volubilità di Cellino noto mangiallenatori, di Tudor a Udine e di Gianpaolo a Genova sponda Samp al quale non dispiacerebbe cambiare aria e in tal caso potrebbe essere Semplici attuale allenatore della Spal a prenderne il posto sulla panchina blucerchiata con gli estensi costretti a cercare un sostituto.
Resta in bilico la posizione di Montella ma a Firenze bisogna attendere di capire se i Della Valle passano o meno la mano.


 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

28-05-2019 11:32:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA