MERCOLEDÌ 19 FEBBRAIO 2020
Il fatto

Sfiduciato il sindaco Amitrano, il governatore De Luca: 'Gli amministratori di Pompei sono a scadenza, dopo due anni si stancano'

Il governatore della Campania al congegno Gori a Torre del Greco

di redazione
Sfiduciato il sindaco Amitrano, il governatore De Luca: 'Gli amministratori di Pompei sono a scadenza, dopo due anni si stancano'
Il sindaco sfiduciato dai suoi. A Pompei si torna a votare in primavera, dopo le dimissioni di undici consiglieri comunali che hanno mandato a casa il primo cittadino Pietro Amitrano. Il giorno dopo i vertici del Pd si ritrovano a parlarne a Torre del Greco. L'occasione è un convegno della Gori per presentare il via libera ai lavori di collegamento della rete fognaria all'impianto di depurazione di Foce Sarno. Ma tra strette di mano e caffè, De Luca scambia qualche commento con il gruppo dirigente del suo partito, dalla parlamentare Loredana Raia al capogruppo regionale Mario Casillo. Il Pd, girando le spalle ad uno dei suoi sindaci, ha perso con Pompei una città importante in vista dell'appuntamento elettorale delle regionale di primavera. Poi nell'intervento il governatore si lascia andare ad una battuta. ''Gli amministratori di Pompei sono sempre molto effervescenti. Durano due anni, sono a scadenza. Si stancano strada facendo''. Si concede una battuta sulla situazione amministrativa nella città degli scavi Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania. Parlando del Grande Progetto Pompei nell'ambito della conferenza pubblica durante la quale è stato annunciato l'avvio dei lavori relativi al collettamento dei reflui di Torre del Greco, il governatore si è lanciato in un commento sulla situazione che vede il Comune pompeiano prossimo al commissariamento.
Restando ai temi del Grande Progetto Pompei, De Luca ha parlato di ''valorizzazione di tutta l'area vesuviana, delle infrastrutture, del disegno infrastrutturale, della valorizzazione di Pompei e del patrimonio perivesuviano. Penso ad esempio alla pista ciclabile pensata alle falde del Vesuvio.
Èla valorizzazione di un patrimonio immenso''.
Sulla bonifica ed il disinquinamento delle acque, De Luca ha sottolineato come il lavoro della Regione in questi anni sia stato di rilanciare ''i cinque depuratori posti a Nord di Napoli, da Cuma a salire. La rete fognarie su tutto il territorio. Poi siamo passati alla penisola sorrentina, con i lavori a Punta Gradelle, i depuratori di Amalfi, Vietri poi a Sud verso Agropoli, la Piana del Sele e il Cilento''.
13-02-2020 14:03:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO