LUNEDÌ 20 SETTEMBRE 2021




Il fatto

Sindaco di Sant'Antonio Abate con il Covid, Abagnale: 'Testimone di come il virus circoli ancora'

Positivo anche il figlio, al lavoro per ricostruire la rete dei contatti

di Redazione
Sindaco di Sant'Antonio Abate con il Covid, Abagnale: 'Testimone di come il virus circoli ancora'

Il sindaco di Sant'Antonio Abate contagiata dal Covid con il suo figlio più piccolo. Il tampone positivo è arrivato nella giornata di oggi. Un controllo effettuato dopo l'arrivo della febbre e di altri sintomi. È lei stessa a spiegare la sua situazione clinica con un lungo post su Facebook e annunciando di essere in isolamento. "Purtroppo, ho da far anch’io una dichiarazione pubblica il quale contenuto sarà già giunto a molti, data la velocità di viaggio delle notizie. Poche ore fa mi son sottoposta ad un tampone molecolare e sono risultata positiva al Covid-19". Tutto è cominciato nella notte: "Ho iniziato ad avvertire i primi sintomi influenzali durante questa notte, così al risveglio ho contattato immediatamente un infermiere privato con la volontà di sottopormi tempestivamente ad un’indagine molecolare. Il rammarico più grande avuto dalla lettura dei risultati è stato sapere che anche mio figlio piccolo Agostino sia risultato positivo al Coronavirus, fortunatamente con lievi sintomi riconducibili ad un leggero raffreddore". Nel frattempo il Covid ha iniziato a fare sentire i suoi effetti peggiori: "Nel corso di questo pomeriggio, mi si è verificata la sintomatologia più importante riconducibile al virus, quale febbre e forte tosse. Nonostante ciò, vorrei assicurare la cittadinanza sulla mia condizione fisica per ora stabile, supportata dalle cure mediche previste dal protocollo alle quali mi sto attenendo. Di conseguenza, rispetterò l’isolamento domiciliare finché non sarò certificata come guarita". Ricostruita la rete dei contatti avuti negli ultimi giorni per gli impegni istituzionali: "Ho cercato, in queste ultime ore, di avvertire della mia positività tutte le persone che hanno avuto contatti recenti con me presso il Comune e fuori sede, al fine di terminare la procedura di ricostruzione dei contatti stretti e di far partire i conseguenti termini di quarantena fiduciaria per ciascuno di essi. Per il ruolo istituzionale che ricopro, mi riesce difficile risalire a tutti gli incontri non collegati al mio quotidiano servizio presso la Casa Comunale, per cui invito chiunque abbia avuto contatti con me ad inviare un messaggio al mio numero personale o a quello dello “Sportello del Cittadino” qualora riferito ad un meeting lavorativo. Gli impegni pubblici fissati in calendario e ricadenti nel lasso di tempo in cui resterò in quarantena, sono stati spostati a data da destinarsi. Continuerò a sovrintendere l’attività amministrativa anche da casa, con la speranza che la mia condizione fisica possa presto migliorare e restituirmi la forza di tenere convegni istituzionali almeno in video-call. Cercherò, nei limiti del possibile, di mantenere costante il contatto con la comunità al fine di rispondere all’insorgenza di urgenti esigenze. Fortunatamente, durante questo periodo continuerò ad essere supportata dai miei colleghi di Giunta e di Consiglio Comunale, per cui vi rimando alla loro disponibilità qualora sentiate il bisogno di essere guidati in procedure comunali". Una situazione che per la Abagnale deve essere di monito a tutti: "Purtroppo, mi ritengo una testimonianza di come il virus sia ancora in circolo nella nostra cittadina e di come lo stesso non abbia perso in alcun modo la sua veemenza ed imprevedibilità di contagio. Mi auguro che questa situazione possa presto volgere al termine e diventare soltanto un ricordo, così da ottenere nuovamente la possibilità di riprendere in mano le redini del nostro quotidiano e ripristinare i contatti umani senza aver timore di ledere l’altrui incolumità. Sarò sempre qui per voi, vi voglio tutti un gran bene. State al sicuro. Ci rivediamo presto".

21-04-2021 20:07:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA