MERCOLEDÌ 01 DICEMBRE 2021




la storia

Slot machine: genesi di un mito senza tempo

Piacciono a tutti, anche a chi le denigra

di Red
Slot machine: genesi di un mito senza tempo

 

 

Ci sono oggetti che fanno parte del nostro immaginario in maniera del tutto automatica. Sono lì senza un perché, di fronte ai nostri occhi, ma non ne conosciamo origini, storia e provenienza. Uno di questi oggetti è senza dubbio la slot machine, altrimenti nota in Italia come “mangiasoldi". Siamo abituati a vedere questi cabinati dall’aspetto seducente in gran parte dei bar e delle sale scommesse, ma non solo: il mercato, col passare degli anni, si è ritagliato una vera nicchia autonoma con enormi shop dedicati esclusivamente agli amanti dello spin d'azzardo.

Ma quando nascono le slot machines? Il primo modello di cui si hanno notizie, seppur piuttosto fumose e non certe, dovrebbe risalire al 1895 circa. Come è piuttosto facile intuire, il concetto di slot era ben distante da quello odierno. Nessuna macchina con schermi al plasma e pulsantiere moderne con suoni e colori, soltanto un cabinato a rulli e una leva laterale per azionarne il meccanismo. Nonostante la forte attrattiva, le problematiche erano ben superiori ai vantaggi. Le macchine offrivano una singola possibilità di vincita, ovvero tre segni identici e allineati. Ne conseguiva una scarsa probabilità di successo, di molto inferiore a quella odierna, anche e soprattutto in termini di cifre.

Per vedere qualcosa di simile alle slot attuali, bisogna attendere gli anni ’80 del ‘900. I neonati microprocessori vanno a sostituire il complesso sistema di calcolo che si cela dietro ai pesanti e coloratissimi rulli. Rimangono comunque in voga leve e schermi analogici, soprattutto nei casinó americani che possiamo ammirare in diverse pellicole Hollywoodiane. Oggi invece il gioco si sviluppa maggiormente in una dimensione multimediale e digitale, come si può vedere visitando una sala da gioco come https://www.casino777.ch/it/ appartenente al contesto dei casinò digitali più conosciuti degli ultimi anni. 

La crescita tecnologica dei computer, del resto, ha conferito lo sprint finale allo sviluppo della slot. I rulli sono stati sostituiti da schermi touch screen, così come le scenografiche leve hanno ceduto il passo a pulsantiere ergonomiche nonché allo spin automatico. Si potrebbe dire che sia caduto anche il mito assoluto della slot machine, vale a dire l’inserimento della moneta. Se infatti i modelli più vecchi e meno remunerativi da un punto di vista delle vincite continuano a nutrirsi di monetine, le moderne videolottery (VLT) accettano soprattutto banconote. Negli Stati Uniti non è inusuale inserire direttamente la propria carta di credito all’interno della macchina, creando un filo diretto tra slot e conto bancario.

Come sicuramente i giocatori avranno notato, le schermate delle slot, nonostante il passare degli anni, rimangono piuttosto simili tra loro: uno dei temi più ricorrenti, ad esempio, è quello della frutta, simbolo più gettonato fin dai cabinati a rullo più antichi. Per la verità, i primi modelli a riportare la frutta in linea per assegnare la vincita non erogavano alcun premio in denaro, ma proprio… caramelle gommose alla frutta!

Perfino la scienza si è interessata al fenomeno delle slot machine. Diverse equipe hanno dedicato studi specifici alle sensazioni che accompagnano la vittoria o la perdita di fronte a un cabinato. Pare che a rendere così esaltante l'esperienza, al di là delle immagini colorate e dei bottoni sonori, sia la famigerata dopamina. Il suo rilascio toccherebbe i picchi massimi durante l'attesa del terzo simbolo necessario ad aggiudicarsi il premio.

Insomma, le slot machines piacciono proprio a tutti. Perfino chi le denigra e le addita in modo negativo è in un certo senso attratto dal loro fascino, dalle loro luci e dal richiamo del gioco. Così come molti altri elementi iconici, le slot si sono ritagliate un posto di pieno diritto nella cultura iconografica pop. Basti notare lo studio certosino a cui i macchinari vengono sottoposti, con nuovi giochi in continua evoluzione e adattati al gusto globale, spesso con malcelati ammiccamenti al mondo del cinema o della televisione.

 

 

 

27-05-2021 20:25:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA