DOMENICA 15 DICEMBRE 2019
Il fatto

Sorrento, l'addio a Lia morta a 20 anni: "Un fiore reciso prima del tempo"

Nell'omelia don Luigi Prisco si rivolge ai giovani

di redazione
Sorrento, l'addio a Lia morta a 20 anni:
"Un fiore selvatico reciso prima del tempo". È l'immagine con cui il padre Pasquale vuole ricordare la sua piccola. Lia morta nel terribile incidente tra Massa e Sorrento all'uscita dalla discoteca con il fidanzato. Lui non c'era oggi pomeriggio nella Basilica di Sant'Antonino. Angelo Guarracino è agli arresti domiciliari, accusato dell'omicidio della ragazza a cui oggi la famiglia ha detto addio. C'erano i genitori e i fratelli arrivati dall'Inghilterra con il nonno. È con lui che la nipote aveva deciso di vivere non immaginando il tragico destino che l'attendeva. Don Luigi Prisco ha ricordato dall'altare ai giovani: "Non sprecate la vostra vita". Fuori dalla chiesa in tanti aspettavano l'uscita della bara con palloncini bianchi e rosa. Sorrento è ancora sotto choc per la morte della ragazza all'alba di martedì. L'Opel guidata dal fidanzato è finita contro un muretto e si è ribaltata. Lui era alla guida sotto l'effetto di droghe e alcol. Lia di Massa è morta sul colpo. E oggi pomeriggio gli amici e i familiari hanno dovuto vederla andare via per sempre in una bara bianca sulla quale c'era la foto della bellissima ragazza bionda dal sorriso solare.
24-08-2019 22:53:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO