SABATO 04 DICEMBRE 2021




Il fatto

Sorrento, lavoratori a nero in un locale della movida: chiuso

Sanzione da 30 mila euro all'imprenditore

di Redazione
Sorrento, lavoratori a nero in un locale della movida: chiuso

Chiuso locale della movida a Sorrento. Scoperti quattro lavoratori a nero, di cui uno prendeva il reddito di cittadinanza e nessun rispetto delle norme Covid. Sanzioni per 30 mila euro. Ieri sera, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento insieme alle Squadre d’Intervento Operativo del Reggimento Campania, agli specialisti del Nucleo Ispettorato Lavoro Carabinieri, alle unità antidroga e anti esplosivo del Nucleo Cinofili Carabinieri di Sarno e con il supporto aereo del Nucleo Elicotteri di Pontecagnano hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio in tutti i Comuni della Costiera. Durante l’operazione a largo raggio sono state ispezionate diverse attività commerciali, identificate 230 persone, controllati oltre 100 veicoli, elevate alcune decine di contravvenzioni al Codice della Strada per un importo complessivo di circa 3000 euro e segnalati all’autorità amministrativa alcuni consumatori di sostanza stupefacente. I militari con la collaborazione del colleghi del NIL hanno trovato 4 lavoratori in nero, uno dei quali percettore di reddito di cittadinanza. Al titolare sono state contestate una serie di violazioni penali e amministrative in materia di lavoro, nonché contestato il mancato rispetto delle normative per il contenimento del contagio da covid-19. Al termine dell’ispezione è stata disposta la sospensione dell’attività imprenditoriale e elevate sanzioni pecuniarie per l’importo complessivo di 30mila euro. Le unità cinofile dell’Arma, nella centralissima Piazza Sant’Antonino di Sorrento, hanno fiutato marijuana addosso ad alcuni giovani controllati, nei cui confronti è scattata la segnalazione al Prefetto per uso personale di sostanze stupefacenti. Sequestrati in totale 10 grammi di marijuana.

06-11-2021 12:28:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA