GIOVEDÌ 14 NOVEMBRE 2019
Il fatto

Stop all'acqua tra Scafati e Pompei, l'emergenza non rientra: ancora disagi

Problemi ai piani alti a Torre Annunziata, la Gori: "Attivato servizio sostitutivo"

di redazione
Stop all'acqua tra Scafati e Pompei, l'emergenza non rientra: ancora disagi

Uno stop di due giorni. Senz’acqua per 48 in tanti quartieri tra Scafati e Pompei. Dopo la giornata di passione di ieri, disagi per molti cittadini anche oggi e la crisi si potrà dire superata solo alle dodici di domani. A subire le maggiori conseguenze per la rottura di una condotta regionale dell’acqua sono gli abitanti dei piani alti di Scafati, Pompei, Torre Annunziata e una parte di Boscoreale. In una nota inviata oggi GORI comunica il protrarsi della situazione di emergenza: “Sono ancora in corso i lavori di riparazione alla condotta regionale DN 1300 in via Cangiani nel Comune di Scafati. Pertanto, fino alle ore 12 di domani, mercoledì 18 ottobre, si potranno verificare diffusi abbassamenti della pressione idrica e mancanze d’acqua”. I tecnici GORI, che stanno seguendo con attenzione l’evoluzione della problematica, grazie ad una serie di manovre sugli impianti sono riusciti a contenere i problemi di distribuzione e ad ottenere già nella giornata di ieri il ripristino della regolare fornitura per i Comuni di Striano e Poggiomarino.  Ieri il sindaco di Pompei Pietro Amitrano ha deciso per la chiusura delle scuole, visto che nella prima fase le maggiori emergenze si sono registrate nella sua città. Nel Comune di Scafati, dove si registrano attualmente i maggiori disagi, Gori ha attivato il servizio sostitutivo a mezzo di autobotti in Via Martiri d’Ungheria (nei pressi insediamento IACP) ed in via della Resistenza (nei pressi della Scuola comunale). Chi vuole tenersi aggiornato in tempo reale sull’evolversi della situazione potrà consultare gli AVVISI all’UTENZA del sito www.goriacqua.com.

 

17-10-2017 18:59:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO