SABATO 06 GIUGNO 2020
La crisi

Tensione nel gruppo Auchan, chiesta la cassa integrazione per più di cinquemila dipendenti

I sindacati: 'Senza un piano è l'anticamera del licenziamento'

di Redazione
Tensione nel gruppo Auchan, chiesta la cassa integrazione per più di cinquemila dipendenti

Più della metà dei lavoratori Auchan in cassa integrazione. Dopo la notizia della decisione assunta da Conad sale ancora di più la tensione tra i dipendenti dell'ipermercato tra Castellammare e Pompei e quelli del resto della Campania. Da Margherita Distribuzione, azienda di Conad, che ha acquisito in Italia i negozi Auchan, arriva la richiesta di cassa integrazione per il 60% della forza lavoro: 5.323 dipendenti sui 8873 nazionali distribuiti nelle regioni di Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna e Veneto. E' quanto riferiscono i sindacati in un comunicato. Per il sindacato senza un piano e garanzie occupazionali, la cassa integrazione sarebbe l'anticamera del licenziamento. La comunicazione, inviata da Cgil, Cisl e Uil, arriva alla vigilia dell’incontro previsto per oggi a Roma per la procedura di mobilità delle sedi precedentemente aperta dall’impresa. Una situazione che per la Cgil diventa sempre più difficile, "che sarebbe già stato complicato sia per l’emergenza occupazionale dei lavoratori coinvolti sia perché è evidente che il venir meno delle sedi centrali dell’impresa palesa un rischio imminente per tutti i dipendenti della logistica e per quelli operanti nei punti vendita che non hanno ancora trovato un acquirente né dentro né fuori il mondo Conad". Per Filcams Cgil sulla procedura di richiesta di cassa integrazione "ci sono già evidenti criticità e dubbi che dovranno essere affrontati con l’impresa il prima possibile: la comunicazione aggrega, in un generico 60% di riduzione massima, i dipendenti che dovranno essere sospesi per un intervento di riduzione del costo del lavoro e quelli che invece sappiamo che saranno sospesi per interventi di riduzione della superficie degli ipermercati e quindi in un ambito di riorganizzazione".  

14-02-2020 08:58:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA