DOMENICA 05 DICEMBRE 2021




Il fatto

Tenta di uccidere fidanzato della figlia e il suo papà: li accoltella con l'aiuto del fratello

In cella due rumeni, di 39 e 44 anni, dopo il raid omicida a Massa Lubrense

di Redazione
Tenta di uccidere fidanzato della figlia e il suo papà: li accoltella con l'aiuto del fratello

Una storia d'amore tra giovani finita nel sanue. Tenta di uccidere il fidanzato della figlia e anche il suo papà. Follia a Massa Lubrense per una lite che ha rischiato di trasformarsi in tragedia. Il padre della ragazza non vuole quella relazione e scatta la furia omicida. Arrestati due fratelli: un 39enne e un 44enne, di origine romena, uno residente a Massa Lubrense, l’altro a Sorrento. La figlia del primo è fidanzata con un connazionale 21enne. Il padre di lei non accetta la storia e ieri sera fa scattare il suo piano. Insieme a suo fratello si è presentato a casa del ragazzo e, con un coltellaccio da cucina e un martello, hanno aggredito il 21enne e suo padre 44enne. Un pestaggio violentissimo, si sono accaniti su di loro lasciandoli riversi a terra, poi si sono allontanati in direzione di Sorrento a bordo di una jeep. Intanto le urla e il rumore hanno allarmato alcuni cittadini che si sono attivati chiamando il 112. Sul posto sono così intervenuti i militari di Massa Lubrense e di Sorrento che aprendo la porta si sono trovati davanti i due feriti sanguinanti sul pavimento. I militari hanno fatto subito intervenire il 118 che ha accompagnato le vittime in ospedale a Sorrento, quindi si sono messi sulla pista dei fuggitivi. I due sono stati rintracciati poco dopo lungo la strada che porta a Sorrento. Sono stati bloccati e arrestati per tentato omicidio in concorso. Dopo le formalità sono stati portati a Poggioreale. I feriti sono ricoverati per le ferite lacero contuse e le lesioni riportate.

23-02-2018 10:38:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA