DOMENICA 03 LUGLIO 2022




Lo scontro

Terme di Stabia, l'opposizione chiede un incontro a De Luca: "Non faremo sconti a nessuno"

In consiglio venerdì il provvedimento dell'amministrazione Pannullo, le minoranze: "Thermalia si svolga a Castellammare"

di Redazione
Terme di Stabia, l'opposizione chiede un incontro a De Luca:

E’ stata consegnata ieri, la richiesta di incontro con il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con la Presidente del Consiglio Rosa D'Amelio e tutti i capigruppo consiliari, sottoscritta dai consiglieri di opposizione del Comune di Castellammare. La città e il suo futuro, le Terme e lo sviluppo, alcuni dei temi al centro della richiesta dell’incontro. Intanto l'amministrazione Pannullo porterà in aula il provvedimento che detta le linee future delle Terme, cominciando la ricerca dei privati per il piano di rilancio. Il consiglio comunale è stato convocato per venerdì, ma la minoranza annuncia battaglia. Scrivono le opposizioni: "Sulle Terme di Stabia, nella giornata di ieri, si è consumato un vero e proprio colpo di mano da parte della maggioranza che, senza minimamente tenere conto della dialettica politica e del confronto con gli ex termali, ha votato ed approvato in commissione Finanze un provvedimento ‘emendato’ appena due giorni fa riguardante il futuro del termalismo a Castellammare di Stabia. ''Il tre marzo – hanno sottolineato i rappresentanti delle opposizioni – la maggioranza ha presentato gli emendamenti avevamo chiesto alcuni giorni in più per visionare i documenti e valutarli. Invece , i consiglieri di maggioranza hanno pensato bene di fare tutto da soli, senza tenere conto della complessità di una questione a cui è legato il futuro della città e il destino delle maestranze. Mentre noi , dopo aver ascoltato i lavoratori e le forze sociali chiedevamo un incontro alla Regione, con il senso di responsabilità che da sempre ci caratterizza, la maggioranza ha invece ben pensato di votare l’ennesima soluzione pasticciata che non chiarisce il futuro delle Terme convocando un consiglio per venerdì.  La città vive una sofferenza oggettiva al Presidente De Luca abbiamo fatto presente che ‘’nonostante Castellammare abbia da sempre una mission di fondo basata sul termalismo e la cantieristica , sembra aver perso- proprio su questo la sua centralità. Riteniamo – si prosegue nella richiesta di incontro a De Luca- sia urgente e necessario aprire un tavolo di lavoro per realizzare un Accordo di Programma, che assuma tra le priorità , la realizzazione del Polo Termale, Riabilitativo e Congressuale’’ . A De Luca i consiglieri d’opposizione chiedono la possibilità come già lanciato in’occasione dell’incontro con i lavoratori termali e le forze sociali, di poter svolgere a Castellammare Thermalia. “Questo rappresenterebbe un bel gesto verso una città che è stata uno dei principali centri termali del Paese e che con l’impegno di tutti può tornare ad esserlo’’. Alla lettera le forze di opposizione hanno allegato tutta una serie di documenti relativi alle proposte avanzate su Terme e Centro Antico. "E’ la consapevolezza che la situazione sia davvero giunta ad un punto critico che ci ha spinto a scriverle e con l’occasione a chiedere di poterla incontrare’’. In attesa che arrivino risposte da Palazzo Santa Lucia le opposizioni annunciano battaglia in aula. 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

07-03-2017 19:58:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA