LUNEDÌ 25 OTTOBRE 2021




Il fatto

Torre Annunziata, appello del sindaco a Conte: 'Dilazione sulle bollette per famiglie e commercianti'

Allarme per il disagio in una città ad alto tasso di povertà

di Redazione
Torre Annunziata, appello del sindaco a Conte: 'Dilazione sulle bollette per famiglie e commercianti'

Troppo grave la situazione economica scaturita dall'emergenza Coronavirus: il sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione, ed il suo assessore alle Attività produttive, Bruno Orrico, chiedono al premier Giuseppe Conte che si proceda ad una dilazione delle bollette per le famiglie e gli imprenditori in maggiore stato di disagio.
L'invito, rivolto anche al ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e al presidente dell'autorità di Regolazione per energia, reti ed ambiente Stefano Besseghini, arriva con una missiva inviata oggi. Dopo aver ripercorso la storia di Torre Annunziata, sindaco e assessore sottolineano come "la città vive da circa un trentennio una situazione di enorme crisi post-industriale, con la scomparsa delle attività e soprattutto dell'industria molitoria/pastificia".
"In questo contesto - proseguono Ascione e Orrico - si è inserita la gravissima emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Coronavirus. Nonostante il Comune abbia erogato prima di Pasqua un contributo per oltre 1.300 famiglie che versano in condizioni di disagio economico, la popolazione torrese e in particolare le categorie artigianali, del piccolo commercio e delle attività di ristorazione, sono alla ''canna'', oberate da materiale non lavorabile o deperito, da canoni di locazione e da bollette connesse ai contratti in essere di luce, gas ed acqua. Con la presente vogliamo rivolgere un invito al fine di adottare, quale intervento tampone, provvedimenti governativi che consentano almeno una rateizzazione delle bollette afferenti i servizi essenziali, da poter saldare in almeno sei rate anziché in un'unica soluzione, con decorrenza dal prossimo mese di giugno. Tale richiesta - conclude la missiva - deriva dalla constatata mancanza di mezzi di sostentamento e situazioni di deficit e passività che interessano realisticamente, e sulla base di dati statistici acquisiti, oltre il 25% della popolazione torrese".

29-04-2020 20:37:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA