GIOVEDÌ 29 LUGLIO 2021




Il fatto

Torre Annunziata, donna muore a 55 anni e i parenti devastano l'ospedale

Doppia inchiesta, gli inquirenti stanno identificando i familiari

di Redazione
Torre Annunziata, donna muore a 55 anni e i parenti devastano l'ospedale

Hanno distrutto tutto quello che si trovavano davanti. Donna muore per una presunta leucemia a 55 anni. Per reazione i parenti assaltano l'ospedale. Picchiano medici e infermieri e danneggiano il reparto di Medicina d'Urgenza. È accaduto all'ospedale di Boscotrecase, dove è stato necessario l'intervento dei carabinieri della compagnia di Torre Annunziata per riportare la calma. 
La donna, una 55enne di Torre Annunziata, è morta oggi dopo un lungo tentativo di rianimazione e dopo quattro giorni di ricovero tra i reparti di Cardiologia e Medicina. Venuti a conoscenza del decesso della donna, i parenti hanno preso d'assalto l'ospedale, picchiando il personale in corsia e danneggiando anche alcuni macchinari. Poi, hanno presentato denuncia contro i medici perché sostengono si tratti di malasanità. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata, che stanno procedendo all'accertamento delle identità dei coinvolti nel ''raid'' avvenuto nel pomeriggio e denunciato dall'Asl Napoli 3 Sud. Dal canto loro, invece, i parenti della donna hanno denunciato alla Procura, che sul caso ha aperto un'inchiesta. La salma è stata sequestrata e trasferita all'obitorio di Castellammare di Stabia per eseguire l'autopsia disposta dai magistrati. «Fermo restando il dolore per la perdita di una vita - spiegano i vertici dell'Asl Napoli 3 Sud - questo comportamento è da condannare, perché in questo modo si mette in pericolo anche l'incolumità di altri pazienti, oltre che del personale lo stesso regolare funzionamento del reparto». 

18-02-2019 17:54:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA