SABATO 23 OTTOBRE 2021




Il fatto

Torre Annunziata e Pompei, controlli e sanzioni: due arresti e sei prostitute fermate

Nel quartiere Penniniello bloccato un pregiudicato irreperibile da giorni

di Redazione
Torre Annunziata e Pompei, controlli e sanzioni: due arresti e sei prostitute fermate

A Torre Annunziata un arresto e un sequestro nel quartiere bunker del Penniniello. Servizio straordinario di controllo del territorio tra i comuni di Pompei, Torre Annunziata e Trecase dei carabinieri della locale Compagnia insieme a quelli del Reggimento “Campania” nella giornata di ieri. A Pompei i militari hanno identificato complessivamente 115 persone e controllato 49 veicoli. Sedici le violazioni al codice della strada notificate e 6 le contravvenzioni per violazione dell’ordinanza comunale anti-prostituzione. Un 47enne di Pompei, già noto alle forze dell'ordine, è stato trovato in possesso di una dose di cocaina e segnalato alla Prefettura di Napoli come assuntore. Nel “Parco Penniniello” di Torre Annunziata, invece, i militari della Sezione Operativa hanno individuato e tratto arrestato un 48enne in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale per spaccio di stupefacenti. L’uomo, irreperibile da diversi giorni, è stato localizzato dai militari nel centro storico della città. Sempre all’interno del “Parco Penniniello”, i militari della Stazione di Torre Annunziata hanno individuato, all’interno dell’isolato 2, un nascondiglio ricavato in uno spazio comune degli scantinati all’interno del quale, dietro alcuni secchi per la raccolta della spazzatura, era stato occultato un sacco di plastica contenente 53,95 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione. A Trecase i militari della Sezione Operativa e della Sezione Radiomobile hanno arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale un 32enne di Boscoreale già noto alle ffoo. L’uomo era in Via Panoramica. A bordo di uno scooter con targa coperta da nastro adesivo, il 32enne ha provato ad avvicinare un’autovettura in sosta a bordo carreggiata. I militari hanno notato la sua manovra e gli hanno intimato l’alt. Piuttosto che frenare, l’uomo ha accelerato provando ad investire un carabiniere. Bloccato, è finito in manette ed è ora in attesa di giudizio.

30-09-2019 10:48:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA