MARTEDÌ 22 OTTOBRE 2019
L'evento

Torre del Greco in festa per il suo nuovo Santo: San Vincenzo Romano scelto da Papa Francesco

In Vaticano la cerimonia di investitura

di redazione
Torre del Greco in festa per il suo nuovo Santo: San Vincenzo Romano scelto da Papa Francesco

Torre del Greco in festa per il suo nuovo Santo. L'appuntamento è per oggi 13 ottobre 2018 alle 10,15 in Piazza San Pietro, dove nel corso della celebrazione della Messa Papa Francesco eleverà agli onori dell'altare 7 nuovi Santi: tra cui San Vincenzo Romano che trascorse la sua vita a Torre. Poi Papa Paolo VI al secolo Giovanbattista Montini), Oscar Arnulfo Romero Galdámez, Francesco Spinelli, Maria Caterina Kasper, Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù e Nunzio Sulprizio.
7 nuovi Santi con 7 storie di vita diverse, quasi a voler testimoniare l'abbraccio della Chiesa ai suoi figli sparsi in tutto il mondo.
Fra i Santi proclamati oggi anche due campani.Chi sono? Quali le loro storie?
Don Vincenzo Romano nativo di Torre del Greco città nella quale trascorse tutta la sua vita e operò per il bene della sua collettività. Conosciuto ai sui tempi come 'o prevete faticatore, fu sempre vicino ai più deboli, educatore di giovani, si interessò attivamente della realtà sociale e in particolare quella dei pescatori di corallo e delle loro famiglie dopo l'eruzione del Vesuvio del 1794 che distrusse Torre.
Fu beatificato da Papa Paolo VI ed oggi con lui viene proclamato Santo.
Nunzio Surplizio. Abbruzzese di origine morì giovanissimo a Napoli a soli 19 anni. Una vita difficile e sempre in salita la sua orfano da piccolo dei genitori iniziò subito a lavorare con uno zio nella sua officina di fabbro, ma il fisico debole e la giovane età lo fecero ammalare di una grave malattia ossea.
Nunzio affrontò la malattia prima e la morte poi con una fede incrollabile e questo meravigliò chi gli stava vicino. E’ stato beatificato anche lui da Papa Paolo VI  durante il Concilio Ecumenico Vaticano II.

 

 

14-10-2018 10:04:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO