DOMENICA 23 GENNAIO 2022




La tragedia

Torre del Greco piange i suoi angeli, un murales per le vittime di Genova

Il dolore dei familiari: "Vogliamo giustizia. Nessuno ce li restituirà mai"

di Redazione
Torre del Greco piange i suoi angeli, un murales per le vittime di Genova

In ginocchio davanti a quelle immagini. Madri che piangono i loro figli ad un anno dal crollo di quel ponte che ha fatto precipitare in un baratro le famiglie di quattro ragazzi. In lacrime davanti a quei volti delle giovani vittime che Torre del Greco ricorda lontano dalla cerimonia ufficiale di Genova. I loro volti dipinti su tela che, questa mattina, sono stati svelati nel giardino di Palazzo Baronale. Uno accanto all'altro i quattro amici, vicini come sono morti, andando in vacanza, nel crollo del ponte Morandi. I dipinti di Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Gerardo Esposito, e Antonio Stanzione,  realizzate dagli artisti PemArt su commissione di una cinquantina di amici storici dei ragazzi che applaudono commossi quando viene giù il lenzuolo e appaiono i loro volti. In lacrime i genitori. «Ce li hanno uccisi- hanno detto le mamme- chi ce li renderà più indietro. I responsabili ancora impuniti, e mentre noi piangevamo loro stappavano lo spumante. In queste tele sembra che siano rinati, che tornino in vita. Ma non ritorneranno. Vogliamo giustizia e verità. Assassini». Questa sera alle 19 si terrà, invece, la messa di suffragio nella chiesa del Sacro Cuore a Cappella Bianchini. I dipinti sono stati portati sulla rotonda al casello autostradale di Torre del Greco in attesa della definitiva collocazione.

14-08-2019 15:16:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA