GIOVEDÌ 02 DICEMBRE 2021




Incendi

Trasferito agli arresti domiciliari il presunto piromane del Faito

La decisione è stata presa ieri dal Tribunale del Riesame

di Antonio De Felice
Trasferito agli arresti  domiciliari il presunto piromane del Faito

A quasi un mese di distanza, Cipriano Di Martino, il 60enne di Moiano ritenuto colpevole di aver appiccato il fuoco causando l'incendio che ha devastato il Monte Faito fino a lambire le case, fa ritorno a casa agli arresti domiciliari su decisione del Tribunale del Riesame
L'uomo era in carcere dal 16 agosto con l'accusa di aver causato un incendio boschivo esteso con danni persistenti all’ambiente, con l'aggravante di pericolo alle abitazioni e danno all’ambiente.

Come si ricorderà sono state le telecamere del sistema di videosorveglianza comunale e alcune testimonianze chiave ad incastrare l'uomo che in un primo momento aveva negato qualsiasi responsabilità fornendo addiritura un alibi che poi si era rilevato falso.
Di Martino ha sempre detto di non sapere perché lo avesse fatto, ma la ricostruzione dei carabinieri, secondo cui l'uomo la mattina di Ferragosto, avrebbe raggiunto Monte Faito con la sua Apecar e poi  avrebbe appiccato il fuoco, è stata pcosì recisa e dettagliata al punto da farlo crollare e ammettere l'atto commesso e risultare fondamentale ai fini delle decisioni del Gip.

13-09-2017 09:49:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA