VENERDÌ 13 DICEMBRE 2019
Castellammare

Tutti i retroscena in casa Pd, entra Melisse: fuori chi ha sostenuto Nicola Cuomo

Tina Somma va con Gaetano Cimmino. Zingone con Vozza. Non è in lista Anna Verdoliva: "Mi hanno tradito all'ultimo momento"

di redazione
Tutti i retroscena in casa Pd, entra Melisse: fuori chi ha sostenuto Nicola Cuomo

Pannullo piglia tutto. In poche ore, il candidato scelto dal Pd nella notte tra giovedi e venerdi, fa incetta di liste. Ventiquattrore intense per l’ex assessore Nicola Corrado e il sindacalista Gennaro Iovino che hanno contemporaneamente costruito la lista del Pd e siglato le intese con i centristi, dopo i patti stretti a Napoli. La coalizione dei moderati aspettava solo il via libera per passare con il partito di De Luca, questa mattina si sono presentati a sostegno dell’avvocato scelto con la sponsorizzazione di Mario Casillo, Stabia in progress e Stabia libera tra i primi ad arrivare a Palazzo Farnese. Ma nella giornata di ieri ha deciso di presentare una sua lista anche Nello Di Nardo. Più convulsa la preparazione della lista dei democratici con repulisti dell’ultima ora e ingressi eccellenti. Nella notte di ieri i Democratici hanno stretto l’accordo con Eduardo Melisse.  L’out sider della politica stabiese ha rinunciato al suo ruolo di ago della bilancia, per entrare direttamente nella lista più forte della coalizione di Pannullo. Nel frattempo i democratici fanno piazza pulita dei consiglieri comunali che hanno sostenuto fino all’ultimo l’ex sindaco Nicola Cuomo, non è candidata Anna Verdoliva, che attacca: "Mi hanno tradito all'ultimo momento".

E un no deciso è stato detto a Tina Somma che a sorpresa si è spostata dall’avversario. La rappresentata di Agorà, che ha costituito uno degli elementi di scontro tra Cuomo e i consiglieri comunali che l’hanno mandato a casa, ora è candidata nella coalizione di Gaetano Cimmino. Tutti confermati nel Pd i consiglieri comunali che firmarono per sciogliere l’amministrazione Cuomo, primo fra tutti Francesco Iovino, figlio del sindacalista della Cisl, poi l’ex assessore Giuseppina Amato, Rosanna Esposito, Roberto Ostrifate. Manca solo all’appello Francesco Russo, il più giovane degli eletti nel partito di Renzi che è fermo un giro. Discorso diverso per Alessandro Zingone che alla decisione del gruppo di Nicola Cuomo di non essere in campo ha scelto di aderire al progetto di Vozza, candidandosi in una sua lista. 

07-05-2016 16:44:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO