MARTEDÌ 29 SETTEMBRE 2020
Castellammare

Tutti sulla stessa barca, a Castellammare volontari e studenti in corteo per gli immigrati

Manifestazione promossa dalla Caritas e dalle scuole, il vescovo Alfano prega con un ragazzo mussulmano

di Redazione
Tutti sulla stessa barca, a Castellammare volontari e studenti in corteo per gli immigrati

Un corteo dalla parte degli immigrati e di quelli che fuggono dai paesi in guerra. Una manifestazione di studenti e associazioni come atto finale di una serie di iniziative. "Tutti sulla stessa barca" si concluderà sabato 13 maggio con un appuntamento che partirà dal Miramare, alle ore 9 e arriverà al Supercinema, passando per il lungomare e proseguendo verso il corso Vittorio Emanuele. Alla fine del percorso saliranno sul palcoscenico del teatro testimonial che racconteranno le loro esperienze di integrazione sociale, soprattutto a favore degli immigrati che rischiano la vita per conquistare un futuro migliore per se e per i propri figli. Si alterneranno le voci di un operatore di Medici Senza Frontiere e di Monsignore Giovanni Ricchiuti presidente della associazione Pax Christi e Arcivescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva. Al termine dell'iniziativa a pregare insieme saranno l'Arcivescovo Francesco Alfano e un giovane mussulmano. Si tratta solo di una delle iniziative della Caritas Diocesana di Castellammare, che ormai è da molti anni impegnata con le scuole superiori con il Progetto Mondialità che quest'anno ha per tema l'Accoglienza, allo scopo di favorire un dialogo e di far sviluppare ai ragazzi una visione più ampia di ciò che significa Mondialita' e solidarietà attraverso vari punti di vista. E tra otto giorni l'appuntamento è sul lungomare. 

05-05-2017 19:04:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA