DOMENICA 17 OTTOBRE 2021




Il fatto

Tv private, scatta l'inchiesta sui contributi pubblici: arresti e sequestri

Ai domiciliari Lucio Varriale del gruppo Julie e i suoi collaboratori

di Redazione
Tv private, scatta l'inchiesta sui contributi pubblici: arresti e sequestri

Bufera sulle tv private napoletane. La Guardia di Finanza di Napoli ha arrestato e messo ai domiciliari quattro persone nell'ambito di una indagine su una presunta frode fiscale da 3 milioni di euro e una presunta truffa aggravata per avere ottenuto indebitamente 2,3 milioni di euro di contributi statali destinati ad emittenti televisive locali. Le società televisive coinvolte sono «Julie Italia srl» (emittente televisiva Julie Italia), SO.PRO.DI.MEC. S.r.l. (emittente televisiva Telelibera) e Universo 3000 S.r.l. (emittente televisiva TeleAkery). I finanzieri stanno eseguendo un sequestro per equivalente (3 milioni di euro) di beni mobili e immobili riconducibili alle società e agli indagati. Insieme con l'avvocato Lucio Varriale, sono stati arrestati la collaboratrice Carolina Pisani e i due commercialisti di fiducia: Claudio Erra e Renato Oliva.

14-11-2018 13:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA