MERCOLEDÌ 25 MAGGIO 2022




La tragedia a Capri

Ucciso da un pugno, colpito dal compagno della sua ex fidanzata: muore dopo un mese di agonia

Fatale per Giovanni Masturzo il trauma cranico, si aggrava la posizione del suo aggressore

di Redazione
Ucciso da un pugno, colpito dal compagno della sua ex fidanzata: muore dopo un mese di agonia

Un mese di agonia, poi il suo cuore ha smesso di battere. Ucciso da un pugno incassato per gelosia, per non avere saputo accettare che la sua storia d'amore era finita. E' morto all'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli Giovanni Masturzo, 45 anni di Anacapri, ricoverato da un mese in rianimazione dopo essere finito in coma a seguito di un violento pugno sferratogli dall'attuale compagno della sua fidanzata. L'autore dell'aggressione, S.M., 50 anni, di Roma, fu subito fermato dai carabinieri e denunciato con l'accusa di lesioni gravissime. Un'accusa che ora è destinata ad aggravarsi a seguito del decesso del 45enne. L' episodio avvenne lo scorso primo settembre in via Pagliaro ad Anacapri. Masturzo incontrò la sua ex fidanzata con il nuovo compagno e accecato dalla gelosia iniziò ad insultarli. Il 50enne reagì colpendo l'anacaprese con un solo pugno, fratturandogli la mascella. Nel cadere a terra l'uomo batté la testa perdendo i sensi e subendo un'emorragia cerebrale. Portato prima al Capilupi di Capri e poi in elicottero a Napoli, era ricoverato al San Giovanni Bosco dove oggi è deceduto.


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

02-10-2017 16:05:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA