MERCOLEDÌ 19 GENNAIO 2022




la partita

Un Napoli dai due volti batte 4-2 le riserve dello Spezia e va in semifinale di Coppa Italia

Azzurri distratti in difesa. Mertens e Osimhen lontani dalla forma migliore

di Nicola Vanacore
Un Napoli dai due volti batte 4-2 le riserve dello Spezia e va in semifinale di Coppa Italia

Un Napoli dai due volti, che con il 4-3-3 copre meglio gli spazi, e lascia molto riflettere sul futuroassetto tattico della squadra. Ci sarà molto da lavorare soprattutto dal punto di vista tattico e mentale per Ringhio e il suo staff.

Il Napoli passa il turno battendo al Maradona le riserve dello Spezia per 4-2 ma restano i dubbi sulla tenuta mentale della squadra.
Tutto facile per gli azzurri che nel primo tempo scendono in campo con il 4-3-3. tanto che vanno al riposo con un roboante parziale di 4-o.
Poi succede quello che non deve accadere, la squadra appagata si rilassa, Gattuso cambia uomini e modulo ritornando al preferito 4-2-3-1, e concede allo Spezia di riaprire virtualmente la gara fra il 25' e il 28' della ripresa.

Lontani dalla forma ottimale Osimhen e Mertens almeno per quello visto nello minuti in cui sono stati impiegati.

Gli azzurri in semifinali affronteranno l'Atalanta di Gasperini.

NAPOLI-SPEZIA 4-2

NAPOLI (4-3-3) allenatore Gattuso: Ospina; Hysaj, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Elmas (68' Lobotka), Demme, Zielinski (68' Osimehn); Politano (88' De Silvestri), Lozano (46' Mertens, 88' Bakayoko), Insigne.

SPEZIA (4-3-3) allenatore Italiano: Krapikas; Vignali (74' Ramos), Ismajli, Terzi, Dell'Orco (46' Sena); Estevez (46' Bastoni), Ricci, Acampora; Verde, Galabinov (46' Agudelo), Gyasi (74' Farias).

Reti: 5' Koulibaly (N), 20' Lozano (N), 30' Politano (N), 40' Elmas (N), 71' Gyasi (S), 73' Acampora (S)

 

28-01-2021 23:09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA