MERCOLEDÌ 08 FEBBRAIO 2023




Serie C Girone C

Una Juve Stabia in 10 per un tempo porta a casa un punto d'oro da Latina

Gara condizionata dall''espulsione di Vimercati alla fine del primo tempo condiziona

di Enzo Esposito
Una Juve Stabia in 10 per un tempo porta a casa un punto d'oro da Latina

Il Latina ospita la Juve Stabia che la precede in classifica con due punti di vantaggio.
La partita si preannuncia equilibrata con le vespe che vantano due vittorie consecutive contro un pareggio ed una sconfitta dei pontini, più fiducia nei gialloblu, più rabbia nei nerazzurri.
La gara non offre spunti significativi nei primi venti minuti se non una maggiore presenza nella metà campo avversaria della Juve Stabia.

Al 23' Vimercati sostituisce lo sfortunato Cinaglia vittima di infortunio.
Dalla mezz'ora il Latina guadagna qualche metro sul rettangolo di gioco, ma al 37' la Juve Stabia si fa pericolosa con Zigoni che va giù in piena area, ma per l'arbitro è simulazione e ammonisce la punta stabiese.
Punizione per i padroni di casa a 30 metri dalla porta in posizione centrale, il tiro di Margiotta sfiora la traversa.
Al 44' Vimercati stende Margiotta sul limite dell'area, fallo da ultimo uomo, punizione e cartellino rosso per il giocatore stabiese che lascia così la sua squadra in 10 fino al termine della gara, con Margiotta che spedisce sopra traversa il calcio di punizione ottenuto.
Dopo un minuto di recupero l'arbitro manda tutti a riposo, con Mister Colucci alle prese con il compito di ridisegnare lo schieramento dopo l'espulsione di Vimercati.

La ripresa parte con una punizione per la Juve Stabia che con Scaccabarozzi costringe il portiere alla respinta in tuffo. In campo intanto tra le file dei vespe c'è Altobelli subentrato a Zigoni.
Al 7' Peluso chiude bene su Fabrizi.
Una sostituzione per parte al 16', nel Latina Sannipoli rileva Esposito mentre nella Juve Stabia Carbone entra per D'Agostino.
Il Latina prova a sfondare il muro di centrocampisti stabiesi, mentre Peluso viene ammonito per fallo su Fabrizi.
Al 28' Ricci ruba palla sulla tre quarti, punta l'area e fa partire un tiro che ha il solo difetto di essere centrale.
Doppia sostituzione nella Juve Stabia al 32', Santos e Maselli rilevano Pandolfi e Ricci. Al 35' è la volta di Amadio ad essere sostituito da Bordin nelle file del Latina.
Nerazzurri ancora in avanti con Margiotta che però conclude debolmente tra le braccia di Barosi. I minuti trascorrono senza che il Latina costruisca una trama pericolosa per la porta stabiese, mentre Mignanelli dalla bandierina al 90' prova a portare un pericolo per il Latina che si difende con affanno.
Si giocano 4 minuti di recupero, con la Juve Stabia che difende con ordine fino alla fine il punto conquistato giocando tutta la ripresa in dieci.

LATINA-JUVE STABIA 0-0

LATINA (3-5-2): Tonti; Carissoni, Giorgini, Esposito;  Amadio, Cortinovis, Di Livio, Riccardi, De Santis; Margiotta, Carletti.
A disposizione: Cardinali, Giannini, Pellegrino, Sannipoli, Barberini, Di Mino,  Celli, Nori, Bordin, Esposito Andrea, Fabrizi.
Allenatore: Daniele Di Donato.

JUVE STABIA (4-3-3): Barosi; Peluso, Cinaglia, Caldore, Mignanelli; Scaccabarozzi, Berardocco, Ricci; D'Agostino, Zigoni, Pandolfi.
A disposizione: Russo, Maresca, Dell'Orfanello, Carbone, Maselli, Bentiveglia, Guarracino, Della Pietra, Silipo, Altobelli, Picardi, Vimercati, Santos.
Allenatore: Leonardo Colucci.

Arbitro: Panettella di Bari. Assistenti: Carbone di Molfetta e Vitale di Ancona. Quarto Ufficiale: Rinaldi di Bassano del Grappa


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

20-11-2022 16:32:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA