LUNEDÌ 30 MARZO 2020
Il caso

Una molotov lanciata nelle stanze dell'Università Federico II, inchiesta sull'intimidazione

Il rettore Gaetano Manfredi: "Un fatto gravissimo"

di Redazione
Una molotov lanciata nelle stanze dell'Università Federico II, inchiesta sull'intimidazione

Un'inchiesta per capire chi abbia voluto seminare il terrore nell'Università Federico II. Un'intimidazione di cui ancora non si sa molto. Lanciata una "molotov"  in un ufficio del secondo piano dell'università di Napoli, anche se al momento la polizia parla di innesco incendiario.  Un principio di incendio, di natura dolosa, è divampato questa mattina in una stanza del personale amministrativo dell'università "Federico II" di Napoli.
Secondo quanto si apprende è stato un impiegato ad aver ritrovato un innesco: sul posto sono giunti polizia e vigili del fuoco. La situazione è sotto controllo anche se in via precauzionale le persone che occupavano la stanza (dove è stato trovato l'innesco) al secondo piano dello stabile di corso Umberto I sono state momentaneamente allontanate. Ad indagare ora sono gli agenti della Digos della questura di Napoli. Il rettore dell'Università Gaetano Manfredi, che è stato subito informato dell'accaduto, ha detto: "E' un fatto gravissimo".

14-03-2018 11:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA