MARTEDÌ 22 OTTOBRE 2019
Ercolano

Undici netturbini a rischio licenziamento, la Buttol apre il confronto con i lavoratori

Convocati i sindacati alla ricerca di un accordo, l'azienda: "Costi troppo alti"

di redazione
Undici netturbini a rischio licenziamento, la Buttol apre il confronto con i lavoratori

L’azienda apre il confronto con i lavoratori. Nei giorni scorsi la Buttol Srl, ditta che si occupa della raccolta differenziata nel Comune di Ercolano, aveva disposto 11 licenziamenti. Infatti al momento del passaggio di cantiere l’azienda si è ritrovata con circa 70 dipendenti con livelli più alti rispetto a quanto prospettato dal capitolato di gara. Questo significa un aggravio di costi per l’azienda di circa 370mila euro all’anno. Nonostante questo, anche su impulso dell’amministrazione, c’è la volontà dell’azienda di aprire il confronto con i sindacati. Le organizzazioni sindacali infatti sono state convocate per il giorno 11 luglio, a dimostrazione della disponibilità della Buttol a evitare gli 11 licenziamenti attraverso un accordo sindacale. Le priorità dell’azienda sono ben precise: operare con legalità all’interno del cantiere di Ercolano e garantire sempre una città pulita. Nonostante le difficoltà di questi primi mesi e, in attesa di mettere in moto le nuove tecnologie che la ditta metterà a disposizione per il Comune di Ercolano, nel mese di giugno si è raggiunto il 62% di differenziata. Bisogna considerare che durante il passaggio di cantiere la differenziata era ferma al 38%. 

07-07-2017 17:16:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO