DOMENICA 16 GIUGNO 2019
Castellammare

Villa Comunale, bufera sui lavori in ritardo. L'amministrazione Pannullo: "Andiamo avanti senza intoppi"

Sui finanziamenti per la Scuola di Postiglione: "L'intervento sul lungomare non inficia quella sull'istituto di periferia"

di redazione
Villa Comunale, bufera sui lavori in ritardo. L'amministrazione Pannullo:

Villa Comunale da completare entro marzo. Due mesi per trasformare un cantiere con scavi in corso in un lungomare bello come pochi. E’ corsa contro il tempo, mentre si continuano ad accumulare ritardi sulla tabella di marcia. Parti di litorale che dovevano essere già inaugurate e non sono state ancora ultimate. La chiusura della passeggiata dalla Cassa Armonica annunciata per dopo Capodanno che non è ancora avvenuta. Sale la tensione sull’opera di restyling del luogo simbolo degli stabiesi, le opposizioni chiedono di conoscere con precisione le date del programma e le scadenze, mentre il sindaco Pannullo e l’assessore Pino Rubino rassicurano che tutto procede come in agenda. Ma con l’avvicinarsi della scadenza di marzo, aumenta il rischio di perdere per una seconda volta i fondi stanziati dall’Unione Europea. Un altro ritardo non sarebbe tollerato dalla Regione, che ha dovuto riaprire la cassa dei fondi pubblici per rifinanziare l’intervento e permettere la conclusione dei lavori per i ritardi accumulati dalle precedenti amministrazioni comunali. Nel frattempo innesca una bufera un’altra operazione di finanziamento fatta a fine dicembre, questa volta a firma dell’amministrazione Pannullo. Duecentocinquantamila euro per realizzare sull’arenile chalet come ristoranti e bar. Interventi che serviranno a completare l’opera di restyling della Villa Comunale. Soldi spostati dalla riqualificazione della scuola di Postiglione all’altra opera. Uno spostamenti di fondi che non erano stati utilizzati nel 2016, che ha innescato le proteste dell’opposizione.  “I lavori in Villa Comunale e gli interventi di riqualificazione della Scuola di Postiglione restano due opere fondamentali per il rilancio della città di Castellammare di Stabia e la realizzazione della prima non inficerà la seconda” – è quanto dichiarano in una nota congiunta il sindaco Antonio Pannullo e l’assessore Pino Rubino. Per il 2017 i soldi per la scuola Postiglione ci sono assicurano da Palazzo Farnese rispedendo al mittente le accuse arrivate dalla minoranza.

“Ci preme fare chiarezza nei confronti dei cittadini su due opere di primaria importanza per il futuro di Castellammare. Come è noto a tutti fin dal nostro insediamento il completamento della Villa Comunale e la sua piena fruizione ha rappresentato il nostro primo obiettivo ed oggi la realtà dei fatti è sotto gli occhi di tutti: i lavori sono in corso e proseguono senza intoppi. Non è stato mai nostro costume scaricare le responsabilità su chi precedentemente ha governato la città e non lo faremo nemmeno in questo momento. Ma una cosa ci preme rimarcare: nessuna variante ‘occulta’ è stata mai realizzata ed i lavori proseguono come da crono programma. E’ evidente la volontà di qualcuno di tenere sempre questa città a tinte fosche. Non glielo consentiremo. Chi immagina di bloccare i lavori della villa per mere speculazioni politiche ai danni dei cittadini e della città troverà sempre nel Sindaco e nell’Amministrazione un ostacolo insormontabile” – continua la nota.

“Per quanto concerne la Scuola di Postiglione, vogliamo precisare che nel piano delle opere pubbliche, appena approvato, sono state stanziate risorse di gran lunga superiore rispetto al passato e utili e necessari al compimento dell’intera opera. Sarebbe bastato leggere gli atti di consiglio per evitare di incappare in questo errore grossolano e procurare un inutile allarmismo. E’ nostra intenzione, comunque, incontrare nelle prossime settimane la comunità di Postiglione per chiarire tutti gli aspetti, prima di far partire il bando ex novo per la realizzazione delle opere” – concludono Pannullo e Rubino.

05-01-2017 19:36:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO