LUNEDÌ 14 GIUGNO 2021




Il fatto

Violenta una diciottenne a Portici, le urla della vittima con la mamma incastrano il ventiquattrenne

Convalidato l'arresto di Claudio Ciotola, il 24enne di Ercolano

di Redazione
Violenta una diciottenne a Portici, le urla della vittima con la mamma incastrano il ventiquattrenne

Parlava a telefono con la mamma quando è stata aggredita. Le sue urla hanno attivato i soccorsi. Il gip del Tribunale di Napoli Linda D'Ancona ha convalidato l'arresto di Claudio Ciotola, il 24enne di Ercolano accusato di violenza sessuale ai danni di una 18enne. L'episodio è avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Portici. Al termine dell'udienza di convalida, il gip ne ha disposto la custodia cautelare in carcere. Il 24enne, con precedenti, si trova nel carcere di Poggioreale a Napoli. Intorno alle due della notte tra sabato e domenica scorsi, la mamma della giovane donna si è recata al Commissariato di Polizia di Portici-Ercolano raccontando che, poco prima, stava parlando al telefono con la figlia la quale improvvisamente aveva cominciato ad urlare per poi interrompere la comunicazione.

Sulla base della descrizione fornita dalla donna, gli agenti hanno rintracciato in poco tempo in strada la giovane e hanno bloccato un uomo che la stava strattonando. Agli investigatori la vittima ha raccontato di non conoscere l'uomo e che, poco prima, lui l'aveva aggredita e costretta a subire abusi sessuali. Gli agenti del Commissariato locale con il supporto della Quarta Sezione della Squadra Mobile hanno arrestato il 24enne con l'accusa di violenza sessuale.

05-05-2021 14:48:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA