Home » Dichiarazione dei redditi, finalmente non paghi più questa cosa: falla togliere dal commercialista

Dichiarazione dei redditi, finalmente non paghi più questa cosa: falla togliere dal commercialista

Dichiarazione dei redditi
Modelli 730 per dichiarazione dei redditi (Depositphotos) Ilcorrierino.com

Scopri le ultime novità in fatto di dichiarazione dei redditi: non immaginerai nemmeno quello che potrai evitare di pagare.

È arrivato il momento di compilare la fatidica dichiarazione dei redditi, ovvero un documento che i contribuenti devono presentare all’Agenzia delle entrate, dichiarando la quantità di reddito guadagnato e le imposte pagate, durante l’anno fiscale.

Tramite modello 730, gli italiani notificare i loro redditi, le spese detraibili e deducibili, per calcolare l’imposta netta dovuta o il rimborso spettante. Ovviamente, occorre rispettare la scadenza fissata per inviare il proprio modello di dichiarazione.

Ma, quest’anno, c’è una grandissima novità. A quanto pare, c’è qualcosa che non dovrai più pagare e ti basterà parlare con il tuo commercialista per evitare questa tassa. Ecco di cosa si tratta.

Cosa dichiarare nel 2024

Ciò che non farà reddito nella tua prossima dichiarazione è la casa. In realtà, all’interno della dichiarazione dei redditi, deve essere riportato anche il reddito relativo ai fabbricati, ma c’è una novità al riguardo. Basandoci sulle indicazioni del 730 del 2024, dovranno compilare tale sezione i proprietari di fabbricati situati nello Stato italiano, che sono o devono essere iscritti nel catasto dei fabbricati, come dotati di rendita; i possessori di immobili che non possono essere definiti rurali; i titolari di usufrutto di immobili nello Stato italiano; i proprietari di fabbricati con attribuzione di rendita; soci di società che producono reddito di fabbricati.

L’obbligo di dichiarazione, poi, riguarda anche le case date in affitto. Ma, da oggi, potrai evitare di dichiarare una particolare situazione, che sarà esente IRPEF. Ecco di cosa si tratta.

Ristrutturazione casa
Ingegneri che progettano ristrutturazione casa (Depositphotos) Ilcorrierino.com

Cosa non farà più reddito nel 2024

Ogni fabbricato ha la propria rendita catastale ma, quando la casa è in ristrutturazione, va da sé che il potenziale reddito è come se non esistesse. Così, se riesci a dichiarare gli effettivi lavori edilizi, allora potrai fare a meno di pagare anche per l’immobile in fase di ristrutturazione.

Ovviamente, ti occorreranno licenze, concessioni, autorizzazioni per restauro. Durante la fase di ristrutturazione, inoltre, nessuno deve vivere nell’immobile, neanche i proprietari di casa. Dunque, solo quando saranno soddisfatti tutti questi requisiti, allora potrai fare a meno di dichiarare l’immobile nel quadro di Redditi di Fabbricati, del modello 730 o del modello Redditi Persone Fisiche. Una novità importante per tutti i cittadini che, sicuramente, farà felici molte persone. Fai in modo di scoprire se anche a te spetta questo beneficio fiscale e risparmia sulla prossima dichiarazione.