Home » Contatore luce, con questo tasto bolletta dimezzata: il tuo conto crescerà a dismisura

Contatore luce, con questo tasto bolletta dimezzata: il tuo conto crescerà a dismisura

Contatore della luce
Contatore della luce – ilcorrierino.com

Ridurre il costo delle proprie bollette senza troppe rinunce è possibile: un tasto del contatore ci consente di controllare i nostri consumi.

Mancano poche settimane al passaggio definitivo l’addio definitivo al mercato tutelato, e molti clienti domestici si chiedono quale sarà il futuro delle prossime bollette. Questo non riguarderà interamente le categorie vulnerabili, ma anch’esse è in fase di definizione il nuovo regime oggetto del prossimo provvedimento.

In buona sostanza, questo cambiamento vedrà un po’ tutti coloro che fino ad oggi non sono passati al mercato libero per l’energia elettrica. Con la fine delle tutele di prezzo, le tariffe non saranno più stabilite dall’ARERA. Con questo, i prezzi dell’energia saranno determinati dalle dinamiche di mercato, il che potrebbe portare a variazioni più frequenti e significative.

Ma oltre a scegliere tariffe più vantaggiose, i clienti hanno uno strumento a loro disposizione per contenere il consumo dell’energia elettrica. Questo, grazie al proprio contatore. Sebbene in pochi abbiano reale padronanza di questo apparecchio, non è poi così complesso viaggiare tra i codici riportati, specilmente quelli relativi al consumo.

Come risparmiare luce con il tasto del contatore

L’utilizzo del contatore elettrico è spesso dedicato ai tecnici e raramente ai possessori. Eppure, non serve essere professionisti in materia per conoscere le informazioni sul proprio consumo; basta conoscere la loro utilità. Premendo il tasto a destra del contatore, si possono visualizzare diverse informazioni a seconda del numero di volte che il tasto viene premuto. Una delle indicazioni chiave, spesso trascurata, è la fascia oraria in atto, indicata dai codici F1, F2 o F3. Questi codici sono fondamentali per comprendere il tipo di consumo elettrico, che varia notevolmente in base all’orario.

Contatore e risparmio: le fasce orarie più economiche
Contatore e risparmio: le fasce orarie più economiche

Come consultare le fasce orarie

Quando si tratta di energia elettrica, è possibile consultare il costo applicato direttamente dal proprio contatore ogni qual volta che si necessita. Come accennato in precedenza, premendo il tasto del contatore per 3 volte, è possibile visionare in tempo reale la fascia di appartenenza e decidere di utilizzare i propri elettrodomestici (soprattutto quelli che consumano maggiormente), durante gli orari in cui l’energia elettrica costa meno. Secondo quanto stabilito da ARERA, le fasce per il 2024 sono:

  • F1 (ore di punta): 8:00 – 19:00 da lunedì a venerdì, festività nazionali escluse;
  • F2 (ore intermedie): 7:00 – 8:00 e 19:00 – 23:00 da lunedì a venerdì; 7:00 – 23:00 il sabato, festività nazionali escluse;
  • F3 (ore fuori punta): 00:00 – 7:00 e 23:00 – 24:00 da lunedì a sabato e tutte le ore della domenica e dei giorni festivi;
  • F23 (o F2+F3): 19:00 – 8:00 tutti i giorni; tutte le ore del sabato, della domenica e dei giorni festivi;

È bene precisare che le fasce orarie sono state definite dall’Autorità e non cambiano in base al fornitore.