Home » Posti di blocco, da oggi ti controllano anche il Duc: stanno multando a cascata | Automobilisti sconvolti

Posti di blocco, da oggi ti controllano anche il Duc: stanno multando a cascata | Automobilisti sconvolti

multe
Multe – ilcorrierino.com (foto AdobeStock)

I posti di blocco sono sempre più presenti sulle nostre strade, ma attenzione al Duc, le pene sono inasprite e le multe piovono a cascata.

Tempi difficili per gli automobilisti, che oggi devono fare i conti con il nuovo codice della strada che prevede pene inasprite per le loro mancanze.

Da un paio di anni infatti  un Decreto legge ha introdotto diverse novità, ma non tutti sono rimasti aggiornati in merito e le multe, anche esose, piovono a cascata.

A far rispettare la legge come sempre scendono in campo le forze dell’ordine, che attuano diversi posti di blocco su tutto il territorio nazionale.

Ma anche chi pensa di essere a posto con la documentazione potrebbe avere una brutta sorpresa. Il controllo del Duc è spietato, e non tutti sono in regola. Scopri di cosa si tratta.

Posti di blocco: il controllo del Duc

Il codice della strada non ammette ignoranza, e le pene per chi commette infrazioni sono state inasprite. Nessun perdono per chi viene sorpreso alla guida con il cellulare o con altro dispositivo elettronico in mano, che dovrà pagare tra i 165  e i  660 euro e perderà 5 punti patente. Patente che sarà sospesa tra i 7 e i 30 giorni a seconda dai punti presenti sulla stessa.

Anche chi viene sorpreso a parcheggiare nei posti riservati ai disabili è soggetto a una  sanzione molto esosa, tra 330 e 990 Euro. Insomma, meglio fare attenzione e rispettare la legge, per la nostra e per l’altrui incolumità. Ma anche la documentazione mancante o inesatta può creare problemi.

posti di blocco
Posto di blocco – ilcorrierino.com (foto AdobeStock)

Cos’è e cosa succede se non ce l’hai

Tutti gli automobilisti o comunque i guidatori di veicoli sanno che per poter circolare occorre avere in regola patente, libretto di circolazione e certificato di assicurazione. Senza uno di questi saranno guai; ma non tutti sanno che a questi si è aggiunto un nuovo tipo di documentazione in mancanza della quale le multe sono rigide e spietate. Parliamo del Duc, introdotto dal 2021 e che è obbligatorio avere a bordo. Questo riunisce libretto di circolazione e certificato di proprietà, quindi tutti i dati del proprietario e del veicolo, nonché la situazione giuridica e patrimoniale di quest’ultimo.

Cosa cambia? Molte cose, ad esempio il passaggio di proprietà viene aggiornato automaticamente, e i costi per effettuarlo o per un’immatricolazione o demolizione saranno più bassi. Oltre ad usufruire di alcune riduzioni per il pagamento del bollo. È obbligatorio tenere il Duc in auto ed esibirlo in caso di controllo, pena una multa salatissima che può arrivare a 2000 euro. Non rientrano però nell’obbligo i veicoli acquistati prima di ottobre 2021.