Home » Patente, il rinnovo purtroppo diventa impossibile: da quest’età lasci la patente nel cestino

Patente, il rinnovo purtroppo diventa impossibile: da quest’età lasci la patente nel cestino

Posto di blocco della polizia
Donna consegna la patente di guida a un agente della polizia (Depositphotos) Ilcorrierino.com

La patente non è tua per sempre: a partire da questa età, puoi anche dirle addio per sempre e dimenticare il rinnovo.

Chiunque non vede l’ora di compiere la maggiore età, ovvero diciotto anni, per potersi iscrivere a scuola guida e poter conseguire la patente. Questo documento, oltre a richiedere tantissima responsabilità e molto buon senso, ti rende anche indipendente, autonomo.

Ovviamente, dovrai sottostare alle rigide regole del codice stradale, che ti impone rispettare le segnaletiche, prestare attenzione a tutti gli altri guidatori, affinché tu non abbia problemi con la legge.

Sempre riguardo alle regole che hanno a che fare con la patente, ci sono quelle concernenti il rinnovo. Fino ai cinquant’anni, il rinnovo dovrà essere fatto ogni dieci anni ma, a mano a mano che si avanza con l’età, gli anni tra un rinnovo e l’altro si accorciano, fino ad arrivare a doverla cestinare. Scopriamo a quale età ti verrà sospesa definitivamente la patente.

Niente più patente, da questa età in poi

Tutti sappiamo che, anche a un’età più avanzata, se si superano la visita e tutti i controlli medici del caso, dimostrando di avere ancora i riflessi pronti e di essere attenti, la patente può essere rinnovata senza problemi. Tuttavia, è diventato celebre il caso di un personaggio di spicco nel mondo dell’astrofisica. Si tratta della Hack, una donna che è andata oltre le semplici convenzioni, che ha vissuto tra le stelle e per le stelle.

All’età di novant’anni, però, Margherita Hack si è visto negato il rinnovo della patente, ingiustamente e senza reali motivazioni. A suo dire, un medico si sarebbe rifiutato di vederla solo perché ultra ottantacinquenne. Tuttavia, la donna avrebbe confermato di avere ancora lucidità, i riflessi pronti, che la fanno essere attenta alla guida. Come lei, sicuramente altre persone si saranno trovate a fare i conti con questo problema, vedendosi negata persino la visita.

Profilo di donna concentrata alla guida
Donna anziana alla guida (Depositphotos) Ilcorrierino.com

Particolare attenzione per gli anziani alla guida

La Fondazione Ania per la sicurezza stradale ha raccolto una serie di dati che testimonia il fatto che la categoria per età più a rischio è proprio quella dai 75 in su. Le vittime al volante, in questa fascia d’età, rappresentano l’11% del totale.

Tuttavia, i cittadini chiedono che la patente venga rinnovato su altre basi, che non siano solo quelle anagrafiche. Chiaramente, il guidatore deve attestare che le sue condizioni psicofisiche siano idonee per mettersi al volante.